domenica 15 maggio 2016

The Final Empire | Brandon Sanderson

Buongiorno booklovers, bentornati su I wanna be a fangirl ♥

Oggi vi propongo la recensione di un libro meraviglioso, che mi ha completamente stregata. Ovviamente io arrivo sempre per ultima, ma davvero ragazzi è un libro sensazionale, la mia crociata per farlo leggere a più persone possibili è cominciata dal momento in cui ho finito di leggerlo quindi non potevo non portarla anche qui ;).
Io l'ho letto in inglese, la cover è assolutamente meravigliosa, ma potete trovare l'intera trilogia in italiano. 

Titolo: The final empire (Mistborn #1)
Titolo italiano: L'ultimo impero
Autore: Brandon Sanderson
Casa editrice: Gollancz
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2009
Pagine: 647

In un mondo dove la cenere cade dal cielo, e la nebbia domina la notte, un male avvolge la terra e soffoca ogni forma di vita. Il futuro dell'impero è sulle spalle di un piantagrane e della sua giovane apprendista. Insieme, riusciranno a far tornare il colore nel mondo?



The Final Empire, in italiano L'ultimo impero, è il primo libro in una serie fantasy scritta da Brandon Sanderson. La storia viene narrata in un mondo in cui la magia è praticata in vari modi e viene trasmessa solamente tra le famiglie più ricche. La società è divisa, come spesso accade, tra coloro che detengono il potere e coloro che vengono schiavizzati. Questi ultimi vivono principalmente in piantagioni fuori dalla città, oppure in case fatiscenti in quartieri poverissimi e si occupano principalmente di lavorare fino allo sfinimento. Sono persone senza speranza, troppe rivolte si sono compiute e nessuna è mai andata a termine. Finchè un uomo, Kelsier, sopravvissuto ad un tragico destino che avrebbe dovuto ucciderlo, decide di mettere fine a tutto questo e di sfidare colui che da troppo tempo tiene tra le mani l'impero.

Tutto in questo romanzo è studiato nei minimi dettagli: il mondo in cui è ambientato, il sistema magico, i personaggi, le relazioni tra di loro, le leggende, persino le battaglie e le strategie militari. Tutto è fatto a regola d'arte, senza mai annoiare, con uno stile ricco ma poetico allo stesso tempo, che riesce a trasportare il lettore senza nessuna difficoltà all'interno della storia.
Una particolarità di questo libro è senza dubbio il sistema magico: la magia si crea attraverso i metalli. Vari tipi di metalli, creano vari e diversi effetti e solamente i più potenti, i Mistborn, riescono ad utilizzarli tutti. I Mistborn hanno un tipo di magia molto potente e, essendo questo tipico delle famiglie altolocate, solitamente sono loro ad avere questi potenti maghi. Eppure, ce ne sono anche tra la gente comune, potete immaginare il perché. I Mistborn sono molto potenti, vengono temuti per il loro potere e, generalmente, se trovati tra la gente comune, vengono uccisi.

Il romanzo sarà narrato da vari punti di vista, la scelta più azzeccata in ogni tipo di situazione, ma in questa soprattutto. Essendo essenzialmente narrata una rivolta, come essa viene creata, limitarsi ad un solo punto di vista sarebbe stato estremamente riduttivo. In questo modo possiamo seguirne in prima persona gli sviluppi, seguire le trame, conoscere i personaggi. Anche se, ovviamente, non tutti i piani ci verranno svelati, sarebbe troppo semplice altrimenti no? ;).
I personaggi principali che ci raccontano la loro storia sono Kel e Vin. Entrambi sono personaggi molto particolari, con un carattere forte e combattivo. Kel, apprendiamo all'inizio della storia, ha un passato traumatico, dovrebbe essere morto tempo prima, è stato tradito dalla persona che amava, ma non ha smesso di avere fiducia nei suoi amici. Vin è molto simile a Kel in questo senso, è stata abbandonata dal fratello, che le ha insegnato di non fidarsi di nessuno, tutti potrebbero tradirla. Il nostro primo incontro con lei avviene in una casa, sede di un gruppo di ladri. Vin mi è piaciuta sin da subito, è il personaggio che ha uno sviluppo più accentuato in questo romanzo ed è anche quella con cui mi sono immedesimata di più. Tutti in qualche modo vi piaceranno, per motivi diversi non potrete fare il tifo per tutti loro, ma ci sarà sempre qualcuno per cui farete il tifo e, per me, questo qualcuno è proprio Vin.
L'ultima parte del romanzo è piena zeppa di colpi di scena, battaglie, rivelazioni che vi lasceranno senza fiato. Il finale è stupefacente, anche se credo che le cose non siano così facili da risolvere e, sicuramente, troveremo un qualche tipo di ostacolo nel secondo libro della serie.

E' quel genere di libro che non volete lasciarvi scappare, ne parlano in tanti, tutti benissimo. Tutte le lodi che lo precedono sono assolutamente meritate, Brandon Sanderson è un autore che sa trasmettere moltissimo al lettore, sa tenerlo incollato alle pagine fino alla fine senza essere troppo prolisso. E' un romanzo ricco di dettagli, ma nessuno da l'impressione di essere messo lì giusto per allungare una descrizione che poteva concludersi da un pezzo.
Non posso fare a meno di entrare nel gruppo di coloro che tessono le lodi di questo romanzo e di quest'autore, non vedo l'ora di andare avanti con questa serie stupenda e scoprire cosa succederà a tutta questa moltitudine di personaggi :).

MISTBORN

The eleventh metal (Mistborn #0.5)
The final empire (Mistborn #1)
The well of ascension (Mistborn #2)
The hero of ages (Mistborn #3)
Secret history (Mistborn #3.5)
The alloy of law (Mistborn #4)
Shadows of self (Mistborn #5)
The bands of mourning (Mistborn #6)
The lost metal (Mistborn #7) - coming soon


Nessun commento:

Posta un commento